stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Un anno fa l’ultimo nato all’ospedale di Licata
SANITA'

Un anno fa l’ultimo nato all’ospedale di Licata

di

LICATA. All’ospedale di Licata non nascono bambini dal primo gennaio 2016. E’ infatti trascorso quasi un anno da quando è stato chiuso il reparto di ostetricia del nosocomio di contrada Cannavecchia.

Ed è da quasi 360 giorni che i medici e gli operatori del Punto nascite, temporaneamente inattivo, del San Giacomo D’Altopasso si occupano soltanto di preparazione delle puerpere al parto mentre alcuni vengono trasferiti in altri ospedali dell’Asp. Ed i 450 parti all’anno che si registravano a Licata, dunque, dove vengono effettuati? I dati parlano chiaro.

Sostanzialmente i licatesi ed i palmesi, che notoriamente si rivolgevano al presidio ospedaliero per i servizi di ostetricia, hanno dovuto “emigrare” a Canicattì ed Agrigento, per restare nell’ambito della stessa Asp ed in alcuni casi si sono trasferiti a Gela, vista la vicinanza chilometrica tra le due città del Faro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X