stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Furto di energia elettrica e spaccio, otto arresti a Ribera
CARABINIERI

Furto di energia elettrica e spaccio, otto arresti a Ribera

di

RIBERA. Blitz dei carabinieri negli alloggi di via Tevere, a Ribera, dichiarati inagibili già da anni, ma abitati, abusivamente, da extracomunitari, otto dei quali sono stati arrestati per furto di energia elettrica e due per detenzione al fine di spaccio di sostanze stupefacenti. Nei loro confronti non sono state applicate misure cautelari. Gli otto arrestati per furto di energia elettrica avevano effettuato allacciamenti abusivi alla rete dell’impianto di illuminazione comunale già da qualche mese.

I carabinieri hanno cinturato la zona, sono entrati in azione, verificato gli allacci abusivi e proceduto agli arresti. Nell’ambito degli stessi controlli del territorio, la Tenenza di Ribera ed un’unità dei carabinieri cinofili di Palermo hanno effettuato altri due arresti nei confronti di altrettanti extracomunitari per detenzione ai fini di spaccio di sostanza stupefacente. Si tratta di Khalil Arfa, di 25 anni, di origine tunisina, con precedenti di polizia, e Chawki Arouch, di 26, di origine siriana, trovati in possesso di quasi 50 grammi di hashish, già divisa in 29 dosi, un bilancino di precisione elettronico ed un taglierino ed altro materiale necessario per la divisione e lo spaccio della sostanza. Il tutto avrebbe fruttato circa 300 euro nel mercato locale.

DAL GIORNALE DI SICILIA. PER LEGGERE TUTTO SCARICA LA VERSIONE DIGITALE DEL QUOTIDIANO

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X