stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Pronto soccorso di Agrigento: meno accessi nel 2016
SANITA'

Pronto soccorso di Agrigento: meno accessi nel 2016

di

AGRIGENTO. Diminuiscono gli «accessi» ai pronto soccorso degli ospedali agrigentini. Effetto della «deospedalizzazione» e della crisi economica che costringe molta gente a «risparmiare» sulla salute evitando di eseguire esami diagnostici a pagamento perché non urgenti, per meglio dire da «codice rosso».

L’inaugurazione dei nuovi locali del pronto soccorso del nosocomio «San Giacomo d’Altopasso» di Licata è servita anche per fare il “focus” sulla situazione statistica degli accessi ai servizi di emergenza – urgenza che si registrano negli ospedali di Agrigento, Canicattì, Licata, Ribera e Sciacca.

L’anno che ha fatto registrare il record di accessi nei pronto soccorso è stato il 2015 quando ai triage dei 5 presidi ospedalieri si sono presentati ben 150.140 pazienti. Nel 2014 erano stati 149.140 mentre per l’anno che sta per concludersi (dati al 19 dicembre 2016) gli utenti che hanno avuto bisogno del pronto soccorso sono stati 141.722.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X