stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Riapre la cava di Sambuca chiusa per un’informativa antimafia
CONSIGLIO DI GIUSTIZIA

Riapre la cava di Sambuca chiusa per un’informativa antimafia

di

SAMBUCA. Riapre la cava di Sambuca di Sicilia chiusa a causa di un'informativa antimafia e il Consiglio di giustizia amministrativa ha condannato il ministero dell’Interno al pagamento delle spese giudiziali.

La società Csg, con sede in Sambuca di Sicilia, era stata destinataria di un'informativa interdittiva fondata sul legame di parentela tra un socio ed un soggetto arrestato nell'operazione denominata: "Scacco Matto" e poi assolto.

La società, pertanto, ha richiesto un aggiornamento dell'informativa antimafia e, rivolgendosi al Distretto Minerario di Caltanissetta, che, intanto, aveva disposto la decadenza dell'autorizzazione all'esercizio di cava, l'annullamento in autotutela del provvedimento di decadenza.

In esecuzione della sentenza resa dal Tar la Prefettura di Agrigento alla società sambucese un'informativa liberatoria, attestante l'insussistenza del pericolo di infiltrazione mafiosa nei confronti della società. Al contempo, però, il ministero dell'Interno proponeva appello davanti al Cga che adesso è stato respinto.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X