stampa
Dimensione testo
L'ALLARME

Cani randagi aggrediscono cittadini in strada, due casi a Canicattì e Chiaramonte Gulfi

CANICATTI'. Un cane a Canicattì (Ag) ha morso un giornalista di 32 anni, vicino casa. La vittima aveva scritto lanciando l'allarme sulla pericolosità del randagismo: un branco di randagi gli è andato incontro e un cane lo ha morso, ha una prognosi di 5 giorni.

Ad agosto un cane, sempre a Canicattì, aveva tentato di azzannare un centauro poco prima delle 8 in viale della Vittoria davanti la villa comunale che è stata scambiata per un servizio igienico a cielo aperto per gli animali da affezione e compagnia e quindi non solo dai randagi.

La scena dell' aggressione al maturo conducente di una moderna «Lambretta» è avvenuta sotto gli occhi di una mezza dozzina di persone, tra passanti avventori e personale di un vicino bar.

Un cane randagio ha aggredito a Chiaramonte Gulfi due ragazzi che stavano andando a scuola. Sono stati feriti alle mani. Il randagio ha aggredito anche il
comandante dei vigili urbani, Giovanni Catania. «Il cane era rimasto nella zona - racconta - probabilmente è stato infastidito da un mio movimento e mi ha morso prima al piede e poi al polpaccio».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X