stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Seggi referendari, a Canicattì un terzo da spostare
IL CASO

Seggi referendari, a Canicattì un terzo da spostare

di

CANICATTI'. La chiusura delle scuole elementari "Rapisardi" e "La Carrubba", entrambe dichiarate inagibili nelle scorse settimane dal sindaco di Canicattì, Ettore Di Ventura a seguito dell' esito negativo dei carotaggi effettuati nelle settimane precedenti, non sta creando soltanto gravi disagi agli oltre 650 alunni ai loro genitori, agli insegnanti e professori e al personale scolastico, che da quasi un mese ormai sono alle prese con i doppi turni pomeridiani, ma comporterà importanti stravolgimenti in occasione della consultazione referendaria in programma per il possimo 4 dicembre.

Infatti, i due plessi dell' istituto comprensivo "Rapisardi" colpiti dal provvedimento di chiusura sono sede di ben dodici sezioni elettorali che, alla luce della dichiarata inagibilità delle due scuole, dovranno essere inevita bilmente spostate per consentire il regolare svolgimento della tornata referendaria

.DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X