stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Caso rifiuti ad Agrigento, no dei sindacati ai tagli
LA VERTENZA

Caso rifiuti ad Agrigento, no dei sindacati ai tagli

di

AGRIGENTO. I paventati tagli al servizio rifiuti con conseguenze sui livelli occupazionali del comparto, a danno degli operatori ecologici, continua a tenere banco nei dibattiti sindacali e di alcune forze politiche locali.
Uil.

La segreteria della Uil agrigentina, invita l' amministrazione Firetto, a compiere un rapido passo indietro e a trovare altre soluzioni che non passino atraverso il tagli di posti di lavoro. «Firetto sa benissimo - dicono il segretario generale Gero Acquisto e quello della Fp Nino Stella - che da un punto di vista legale e contrattuale, Governo, Dipartimento regionale, Confindustria, Sindacati e Anci hanno sancito un quadro normativo di tutela e garanzia occupazionale per questi soggetti.

Le analisi semplicistiche del sindaco e di qualche suo collaboratore, ci sembrano fuori luogo e non aiutano alla risoluzione della problematica dei rifiuti che in questo momento coinvolge tutta la nostra regione. Anche perché non è che licenziando si abbassano i costi.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X