stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Menfi, il giudice gli vieta di avvicinarsi alla moglie
TRIBUNALE

Menfi, il giudice gli vieta di avvicinarsi alla moglie

di

MENFI. La Procura della Repubblica di Sciacca aveva chiesto gli arresti domiciliari, ma il giudice per le indagini preliminari del Tribunale di Sciacca, Roberta Nodari, ha disposto, nei confronti di G.A., di 46 anni, di Menfi, bracciante agricolo, indagato per maltrattamenti nei confronti della moglie, il divieto di avvicinarsi alla donna. Deve mantenersi a una distanza di almeno 200 metri dalla donna ed è obbligato a non comunicare con la stessa.

Il giudice Nodari ha imposto al menfitano il divieto di comunicazione con la donna anche indiretta. L' indagine è stata portata avanti dai carabinieri e ricostruisce anche un paio di eposodi contestati al quarantaseienne. Uno si sarebbe verificato nel novembre del 2015 e il secondo, più recente, qualche mese fa. Pare che il menfitano abbia fatto abuso di alcol e che questo possa avere contribuito a determinare questa situazione.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X