stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Canicattì, scoperto raro morbo in un ovino: sigilli ad allevamento
SCRAPIE ATIPICA

Canicattì, scoperto raro morbo in un ovino: sigilli ad allevamento

di

CANICATTI'. Un raro caso, almeno per le greggi di Canicattì, di «Scrapie atipica» è stato riscontrato dal personale del servizio veterinario locale sul tronco di un ovino proveniente da un allevamento alla periferia del territorio comunale.
Dietro il nome tecnico si cela la variante ovina di una malattia neurodegenerativa appartenente al gruppo delle encefalopatie spongiformi trasmissibili (EST) causata da agenti definiti «prioni» che è più simile e nota nei bovini come «mucca pazza».

In questo caso però la Scrapie colpisce solo pecore e capre. A memoria negli ultimi decenni non si sembra essersi mai registrato nel territorio comunale un simile caso. Naturalmente vista la gravità, forse maggiore della brucellosi, il personale del servizio Veterinario di Canicattì facente capo all' Azienda sanitaria provinciale di Agrigento ha avvertito il sindaco Ettore Di Ventura che è la massima autorità sanitaria che può adottare i provvedimenti amministrativi necessari. Il sindaco di Canicattì, sulla scorta della nota datata in partenza 12 luglio scorso dall' ufficio del servizio Veterinario ufficiale, ha adottato una prima ordinanza di sequestro sia del singolo capo ovino che dell' intero allevamento e relativi spazi di normale ricovero disponendo l' effettuazione di tutte le profilassi previste in casi simili.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X