stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Lampedusa, le navi non invaderanno più lo spazio di atterraggio degli aerei
TRASPORTI

Lampedusa, le navi non invaderanno più lo spazio di atterraggio degli aerei

LAMPEDUSA. È stato risolto il problema degli orari per gli atterraggi e i decolli degli aerei a Lampedusa. La nave di linea che collega giornalmente le Pelagie con il resto della Sicilia, ha cambiato orario di arrivo e ripartenza da Lampedusa consentendo così agli aerei, il cui spazio veniva occupato dal traghetto, di potere atterrare senza più problemi.

Ad annunciarlo è l'accountable manager di Ast aeroservizi che gestisce lo scalo aeroportuale lampedusano, Giovanni Amico. «Ha funzionato la sinergia che si è creata con la compagnia di navigazione - ha detto Giovanni Amico - e l'orario di arrivo della nave è stato spostato di 40 minuti quel tanto che basta, per consentire agli aerei di potere atterrare rispettando gli orari giornalieri».

Intanto, a Lampedusa si sta registrando un enorme aumento di presenze turistiche. I dati di luglio confrontati con quelli dello scorso anno vedono una crescita del 34%. «Questa percentuale riguarda solamente il mese di luglio e quindi non è possibile prenderlo come dato definitivo - ha precisato Giovanni Amico -. Credo comunque che l'anno in corso sia eccezionale per Lampedusa e si assesterà su un buon più 30% in più, in confronto allo scorso anno».

«Sui ritardi dei voli aerei Palermo-Lampedusa a causa della presenza in banchina della N/T Sansovino, Sns precisa che gli orari di partenza e arrivo del traghetto alla banchina di Cavallo Bianco sono stati stabiliti dall'ufficio circondariale marittimo di Lampedusa già agli inizi del mese di luglio in base a indicazioni provenienti dalla società di gestione dell'aeroporto dell'isola». Lo dice una nota della società di navigazione siciliana.

«Solo nella giornata del 1 agosto - prosegue - lo stesso ufficio ha richiesto la variazione dell'orario da domenica a venerdì sempre a seguito di istanza della società di gestione dell'aeroporto di Lampedusa. Sns si è impegnata con la stessa Capitaneria di Lampedusa e con la Regione Siciliana ad accelerare le operazioni di imbarco e sbarco di mezzi e passeggeri, precisando tuttavia che in funzione del servizio pubblico esercito sulla linea per conto della prefettura di Agrigento, il comando di bordo su precisa istanza da parte delle
forze di polizia è costretto a volte a ritardare la partenza per imbarcare cittadini migranti».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X