Questo sito contribuisce all’audience di Quotidiano Nazionale

Licata, rischia d'annegare: salvato da poliziotto

LICATA. Un poliziotto licatese, libero dal servizio, al mare insieme alla famiglia, due giorni fa non ha esitato a tuffarsi in acqua, malgrado le avverse condizioni meteo, per salvare un bagnante nisseno di 50 anni che era entrato in acqua poco prima, si era diretto verso il largo, ma presto era stato sopraffatto dalle onde ed ha rischiato di annegare.

Senza il tempestivo intervento dell' agente di polizia, che ha operato all' inizio insieme ad un bagnino e poi anche con la collaborazione di alcuni bagnanti presenti sulla spiaggia, il villeggiante non ce l' avrebbe fatta.

Salvatore Pira, l'agente di polizia che, libero dal servizio, stava trascorrendo qualche ora di relax sulla spiaggia di Mollarella insieme alla famiglia, stava giocando con la figlia sull' arenile quando ha sentito delle urla provenire dal mare. Si è reso conto subito del fatto che c' era un bagnante in difficoltà ed insieme al bagnino del lido non ci ha pensato due volte a tuffarsi in acqua per salvare il turista.
L' impresa è stata, però, tutt' altro che semplice, considerato che il mare era molto mosso e persino raggiungere il largo, a forza di bracciate, non è stato semplice.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

Caricamento commenti

Commenta la notizia