stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Tentato omicidio, chiesta condanna di 8 anni per un uomo di Porto Empedocle
TRIBUNALE

Tentato omicidio, chiesta condanna di 8 anni per un uomo di Porto Empedocle

AGRIGENTO. Il Pm Alessandro Macaluso della Procura di Agrigento ha chiesto la condanna ad 8 anni di reclusione per Francesco Vasile Cozzo, settantenne, di Porto Empedocle (Ag).

L'anziano deve rispondere dell'ipotesi di reato di tentato omicidio perchè, nel 2008, ha colpito alla gola, con una coltellata, Salvatore Prestia, cognato di Fabrizio Messina che è il fratello del boss latitante Gerlandino. Alla ricostruzione del tentato omicidio la polizia è arrivata grazie ad una intercettazione, nell'ambito delle indagini per arrestare, allora, il boss.

I giudici della prima sezione penale del tribunale di Agrigento hanno rinviato il processo, per le arringhe dei difensori, al 29 settembre.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X