TRIBUNALE

Furti di rame a Campobello, chieste 8 condanne

di

CAMPOBELLO DI LICATA. I rumeni rubavano il rame lasciando diversi quartieri al buio e i titolari dell' autodemolizione aprivano l' attività alle 5 del mattino per scaricare la refurtiva che avrebbero smerciato. Per il pubblico ministero Matteo Delpini, che ha seguito personalmente tutto il processo anziché delegare un magistrato onorario, tutti gli otto imputati del processo scaturito dall' operazione "Cuprum", che il 7 marzo del 2013 ha fatto scattare tredici ordinanze cautelari, devono essere condannati.

Le pene, come lo stesso Del pini ha detto in aula durante la requisitoria, «sono severe perché non side ve sminuire un fenomeno che fa un danno enorme non solo all' Enel ma a centinaia di famiglie che restano al buio e non possono fruire di altri servizi pubblici».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X