stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Canicattì, Ipab: contestata la nomina di Licata
CANICATTI'

Canicattì, Ipab: contestata la nomina di Licata

di

CANICATTI'. E' caos totale all' Ipab Burgio - Corsello di Canicattì. L' istituto socio - assistenziale è finito al centro di una situazione ingarbugliata relativa al suo futuro gestionale tutto questo mentre i dipendenti della struttura, con fatica, stanno cercando di far rimanere a galla l' istituto nonostante le difficoltà economiche e presenti ormai da diversi anni.

L'ultimo capitolo della paradossale storia del Burgio - Corsello è stato scritto nei giorni scorsi con la determina del sindaco di Cani cattì, Vincenzo Corbo, con la quale è stato nominato un nuovo componente del Consiglio di Amministrazione dell' istituto, in sostituzione del dimissionario Giovanni Salvaggio, che ha scelto di lasciare la guida dell' Ipab per candidarsi a sindaco della città. La nomina di Marco Licata, insieme all' intero contenuto della determina, appare però assolutamente non in linea con la realtà dei fatti in quanto, dopo le dimissioni di Salvaggio, di fatto non esiste più il Consiglio di Amministrazione del Burgio - Corsello, decaduto per mancanza del numero legale.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X