stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Agrigento, studenti in piazza per salvare l'università
LA PROTESTA

Agrigento, studenti in piazza per salvare l'università

di

AGRIGENTO. Striscioni, cartelloni, slogan ed inviti a non far morire il Consorzio universitario. Ecco cosa troveranno questa mattina i soci del Cupa nella struttura di contrada Calcarelle che ospita il Polo decentrato dell' ateneo di Palermo. A preparare il materiale, che seppur simbolico avrà un forte impatto emotivo, sono stati gli studenti che hanno seguito in "silenzio" la vertenza. Oggi dunque sarà la giornata della verità.

I riflettori sono puntati sulla decisione del commissario dell' ex Provincia, Roberto Barberi che dovrà chiarire, una volta per tutte, cosa intende fare l' ex Provincia che amministra solo da pochi mesi. Insomma tutta la responsabilità sembra ricadere sulle spalle del funzionario della Regione che, da tecnico, potrebbe anche opporsi all' ipotesi di revocare la delibera del suo predecessore, Marcello Maisano, che aveva stabilito il recesso dal Consorzio. Il "silenzio" della Regione la dice lunga su quella che potrebbe essere la scelta del commissario. Non ci sono soldi, il Libero consorzio comunale (ex Provincia) non ha più le competenze, insomma una situazione non facile da gestire.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X