stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Grotte, lo minaccia e lo picchia: un padre in ospedale denuncia il figlio
CARABINIERI

Grotte, lo minaccia e lo picchia: un padre in ospedale denuncia il figlio

di

GROTTE. Prima lo ha minacciato. Poi, gli si è scagliato contro e l'ha aggredito. Un pensionato di 69 anni è finito al pronto soccorso dell'ospedale «San Giovanni di Dio» di Agrigento dove i medici gli hanno diagnosticato un «trauma cranio-facciale». Trauma che è stato giudicato guaribile in dieci giorni. Ad aggredirlo non è stato uno sconosciuto o qualcuno con il quale avesse avuto una improvvisa, inattesa, discussione. E' stato - stando alla denuncia che lo stesso pensionato di Grotte ha formalizzato ai carabinieri - suo figlio. Quel figlio con il quale, e da tempo ormai, vi sarebbero attriti e dissidi. Vecchi rancori che si starebbero adesso intrecciando anche con interessi economici che avrebbero determinato la violenta lite fra padre e figlio.

Ed il più giovane, un quarantenne disoccupato, avrebbe prima alzato la voce ed avrebbe esplicitamente minacciato il papà. Poi lo avrebbe aggredito fisicamente, facendo all'anziano del male.  Ma il pensionato ha deciso di non tollerare e sopportare più ed ha formalizzato, alla stazione dei carabinieri di Grotte, una denuncia nei confronti del figlio. Denuncia che è stata inoltrata, naturalmente, in Procura, ad Agrigento, e pertanto il quarantenne dovrà adesso rispondere delle ipotesi di reato di lesioni e minacce. I militari dell'Arma di Grotte, coordinati dal comando compagnia di Canicattì, stanno però continuando ad indagare sull'accaduto, cercando riscontri alle addotte motivazioni della lite, e soprattutto stanno continuando a monitorare il giovane.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X