stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Spiagge, Mareamico denuncia: «In molte il bagno non si può fare»
AGRIGENTO

Spiagge, Mareamico denuncia: «In molte il bagno non si può fare»

di

AGRIGENTO. «La situazione nella provincia di Agrigento è molto triste perché chilometri e chilometri di splendida spiaggia sono vietati, per decreto, alla pubblica balneazione».
Lo sostiene Mareamico, facendo uno screening del litorale provinciale.
«Il primo aprile è iniziata - scrive Mareamico Agrigento - la stagione balneare in Sicilia, che si concluderà il 31 ottobre, e come ogni anno l'assessorato alla salute ha emanato il decreto di balneazione per la stagione 2016.
I motivi dei divieti sono sempre i soliti: la deficienza cronica della depurazione che causa l'inibizione per lunghi tratti alla balneazione, soprattutto ad Agrigento, Sciacca, Realmente e Porto Empedocle. A tutto ciò si aggiunge un notevole quantitativo di costa inibita alla balneazione per colpa del rischio di crolli della falesia, soprattutto ad Agrigento e a Realmonte».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X