AMBIENTE

Porto Empedocle, il prefetto incontra i parroci

di

PORTO EMPEDOCLE.  Non se lo aspettavano neanche loro. Solo tre giorno avevano scritto una lettera - aperta in cui denunciavano «il pietoso stato in cui versa Porto Empedocle» e dove chiedevano l’intervento dello Stato. E lo Stato ha risposto.

Ieri mattina infatti il prefetto Nicola Diomede ha convocato e ricevuto tutti i parroci rappresentanti della comunità ecclesiastica empedoclina ascoltandoli, passo passo, rispetto alle loro preoccupazioni su quelle che sono le criticità di un comune dove non si possono più rispettare nemmeno gli impegni economici minimi, tantomeno organizzare qualcosa per il futuro.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA IL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X