stampa
Dimensione testo
GIP

Falsi invalidi, cambia sede di lavoro: revoca dei domiciliari a Greco

di
Il medico era stato arrestato nel corso del blitz «La carica delle 104». La decisione del giudice Vella

AGRIGENTO. Il medico Lorenzo Greco, 60 anni, arrestato il 22 settembre dalla polizia nell'ambito dell'operazione "La carica delle 104", torna libero. Il gip Alessandra Vella, accogliendo in parte la richiesta difensiva degli avvocati Antonino e Vincenza Gaziano, ha revocato gli arresti domiciliari e applicato la misura cautelare dell'obbligo di dimora nel Comune di residenza. Il giudice sottolinea che "il tempo trascorso dall'esecuzione della misura (tre mesi ndr) ha fatto affievolire le esigenze cautelari".

Il gip cita anche la decisione del tribunale del riesame che ha ritenuto carente sotto il profilo indiziario il reato di associazione a delinquere e ritiene decisivo ai fini della revoca dei domiciliari lo spostamento di Greco dall'ex Asl al presidio ospedaliero di otorinolaringoiatria. Greco, in qualità di audiologo, è accusato di avere attestato false patologie che servivano a ottenere consistenti previdenze da parte dello Stato. L'operazione, con dodici arresti e un centinaio di indagati, ha sgominato - sostiene l'accusa - una vera e propria banda che "fabbricava" falsi invalidi mediante attestazioni di finte malattie per ottenere i benefici economici e non solo previsti dalla legge 104.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X