stampa
Dimensione testo
MARINA

Tentato omicidio a Licata, rumeno grave

di
Il giovane, che non ha precedenti penali, risiede in città da un anno. Già nel corso della notte è stato operato al San Giacomo

LICATA. E’ un rumeno di 26 anni, senza precedenti penali, la vittima del tentato omicidio posto in essere nel corso della notte tra domenica e lunedì nel quartiere Marina. Georgel Butucaro, residente in città da circa un anno, davanti l’ingresso della sua abitazione è stato raggiunto al torace da un colpo di pistola (probabilmente esploso da distanza ravvicinata).

Chi ha sparato si è dileguato, mentre a soccorrere il ferito è stata la compagna, anche lei rumena. L’episodio, secondo la ricostruzione dei carabinieri della compagnia che operano diretti dal capitano Marco Currao, si è verificato all’una del mattino in via Amato, una delle traverse di via Principe di Napoli. La compagna del rumeno, che ha ritrovato l’uomo riverso a terra, in una pozza di sangue, ha chiesto aiuto e sul posto sono intervenuti gli operatori del 118. Il ferito è stato trasportato al pronto soccorso del San Giacomo d’Altopasso, dove i medici si sono resi subito conto della gravità delle sue condizioni di salute. Hanno prestato le cure del caso, hanno sottoposto il giovane a tutta una serie di accertamenti, e poi ne hanno disposto il ricovero nel reparto di Chirurgia Generale del presidio.

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X