stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Menfi, aiuti alimentari per i poveri gettati nei cassonetti
IL CASO

Menfi, aiuti alimentari per i poveri gettati nei cassonetti

I dipendenti della Sogeir, l'impresa che si occupa della raccolta dei rifiuti, hanno contato decine e decine di confezioni di pasta, piselli, fagioli, e riso con scadenza nel 2016

MENFI. Aiuti alimentari contrassegnati dal marchio «UE» sono stati trovati nei cassonetti per la raccolta dei rifiuti a Menfi (Agrigento), nel quartiere Porto Palo, da operatori ecologici.

I dipendenti della Sogeir, l'impresa che si occupa della raccolta dei rifiuti, hanno contato decine e decine di confezioni di pasta, piselli, fagioli, e riso con scadenza nel 2016.

È il secondo episodio nel giro di circa 45 giorni. Nella prima occasione erano state trovate alcune confezioni di formaggio.

«È una vergogna. Adesso basta - ha detto padre Marco Damanti, parroco della chiesa Beata Maria Vergine del Soccorso di Menfi padre Marco Damanti - Ho chiamato il sindaco e domani ci sarà un incontro con tutte le associazioni che attingono dal banco alimentare».

L'ultimo episodio è avvenuto nei primi giorni di ottobre, quando un cittadino si è accorto che in un cassonetto erano stati abbandonati diverse scatole piene di formaggi destinati agli indigenti e con marchio "Ue". Tra i prodotti gettati c'erano numerose confezioni di provolone e grana padano.

Le foto scattate dal cittadino hanno fatto il giro dei social network, suscitando non poca indignazione e rabbia tra gli abitanti del luogo e gli utenti di Facebook, che hanno condiviso e commentato in modo virale i post.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X