stampa
Dimensione testo

Cronaca

Home Cronaca Allarme amianto, una legge per chi si ammala
AMBIENTE E SALUTE

Allarme amianto, una legge per chi si ammala

di
Il deputato Lillo Firetto, ha presentate un disegno di legge che riesca a stabilire misure di sostegno economico anche con l'esenzione dal ticket

AGRIGENTO. Le discariche abusive di amianto in provincia di Agrigento non si contano più. Tra quelle scoperte dalle forze dell’ordine o segnalate dalle associaizoni ambientaliste e quelle che non sono ancora state segnalate, il numero di aree dove vengono depositati materiali inerti e pericolosi, è molto, troppo elevateo. A questo, si aggiunga l’amianto che compone tubature, immobili o prefabbricati tutt’ora utilizzati come magazzini e il quadro del rischio mortale che si corre, è tutt’altro che basso.

Alla luce delle conseguenze che l’amianto ha sulla salute delle persone, il deputato regionale empedoclino Lillo Firetto ha presentato il testo del nuovo disegno di legge sui rischi derivanti proprio dall’amianto. «Con questo disegno di legge - spiega il parlamentare - viene riproposta la previsione originariamente contenuta nel disegno di legge del marzo 2014 sulle norme per la tutela della salute e del territorio dai rischi derivanti dall'amianto, approvato dall'Ars. Quest’ultimo in sostanza prevedeva che, con deliberazione della Giunta regionale, previo parere delle competenti Commissioni legislative dell'Ars, fossero stabilite misure di sostegno economico, anche con l'esenzione dal ticket, gravanti sul bilancio della Regione per l'esercizio finanziario 2014, per contribuire, sempre in relazione al reddito familiare, alle spese per prestazioni sanitarie e socio-assistenziali sostenute da pazienti esposti ed affetti da patologie causate dall'amianto che fossero residenti in Sicilia».

ALTRE NOTIZIE SUL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA OGGI

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X