COMUNE

A Favara nessuno vuole fare il vigile urbano

di

FAVARA. Archiviata senza danni la mozione di sfiducia che si è fermata con il voto di 13 consiglieri sui 20 necessari, il sindaco Manganella sembra essere animato da nuove motivazioni. Dopo avere dato precise direttive al comando dei vigili urbani per un più capillare controllo del territorio, ha convocato i rappresentanti unitari sindacali per riferire sulle difficoltà che incontra l'amministrazione comunale ogni qualvolta un dipendente viene raggiunto da un ordine di servizio che lo assegna ad altre mansioni. Puntualmente segue un certificato di malattia o la pressione dell'esponente politico di turno che ne assume le difese.
"In particolare - aggiunge Manganella - c'è la necessità di sbloccare la vicenda relativa alla selezione dei vigili urbani anche perché i due bandi precedenti, rivolti al personale contrattista (precario, ndr) non hanno registrato l'adesione di alcun dipendente". In effetti, il comando della polizia municipale opera con pochissimi agenti non potendo assicurare tutti i servizi di istituto. Non va sottaciuto il fatto che opera su due turni, uno di mattina e l'altro di pomeriggio, con due vigili destinati a fare da piantoni.

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X