stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Impresa del Castellammare: Akragas ko. In testa Mazarese e Canicattì
ECCELLENZA

Impresa del Castellammare: Akragas ko. In testa Mazarese e Canicattì

Il Castellammare infligge la prima battuta d’arresto alla capolista Akragas. Il big match dell’ottava giornata del Campionato di Eccellenza finisce 3-2 per i padroni di casa. Ospiti in vantaggio al 33’ minuto grazie a Costantino e ripresi, al 44’ dalla rete dell’ex Pirrone. Nella ripresa, l’Akragas torna in vantaggio al 10’ grazie al capitano Alfonso Cipolla ma vengono ancora una volta raggiunti al 25’ su calcio di rigore trasformato da Cardinale. Al 40’ Messina firma la rete del successo. La vittoria permette alla squadra di Mione di agganciare proprio l’Akragas scivolata al terzo posto in classifica, a un punto dalle due capoliste, Mazarese e Canicattì.

La Mazarese conquista il pareggio sul campo di  un Misilmeri tutto cuore che ha saputo raddrizzare la gara dopo che gli ospiti avevano colpito nel primo tempo. Risultato giusto in una partita, condizionata dalla forte pioggia, nella quale entrambe hanno dimostrato tanta qualità. Al 29’ il vantaggio ospite con lo scatenato Elton che dribbla Candela e dal limite dell’area fa partire una rasoiata nell’angolo basso alla sinistra di Zummo. Nella ripresa all’11’ il gol dell1-1: Mondino controlla al volo un traversone e con un forte tiro colpisce la traversa. con la palla che s’insacca alle spalle di Giordano.

Il Canicattì invece fa 0-0 a Favara. I primi 45 minuti sono trascorsi senza grandi sussulti. Nella ripresa è stato il Canicattì a provare la via della rete con maggiore insistenza. L’azione più pericolosa è stata costruita dopo appena due giri di lancetta. Sugli sviluppi di un angolo battuto da Privitera svetta di testa su tutti Caternicchia con la palla che si alza, seppur di poco, sulla traversa.

Tre punti d'oro per la Nissa a Mazara, grazie a una saetta di Retucci. È il minuto 45’ del primo tempo: Retucci riceve palla al limite dell’area, la difesa è presa in contropiede e il numero 10 nisseno spara di sinistro, imparabilmente.

Vince 3-0 l'Enna a Casteltermini.  De Luca, al 23’ del primo tempo, sblocca il risultato. Gli ospiti amministrano e trovano il raddoppio con Alessio Ferotti all’inizio del secondo tempo. Tris di Parisi, con un eurogol al 15’.

Identico risultato per il Marineo al Comunale di Paceco (per l’indisponibilità del Lombardo Angotta) contro il Dolce Onorio Marsala che ha sprecato la grande occasione del penalty: era il 3' della ripresa e il risultato era ancora sullo 0-0. Atterramento in area di Spizzo, rigore, della battuta s’incarica Calagna che manda bene in porta ma il portiere Ceesay compie il miracolo. La compagine di Marineo risponde prima con Azzara (conclusione parata) poi con il gol dell'1-0. Lo stesso Azzara sfrutta un assist invitante dalla sinistra e insacca senza farsi pregare. Dopo due minuti sfortunato il Marsala che in due occasioni, prima colpisce la traversa con Carovana e poi spreca da buona posizione. Gli azzurri perdono la tramontana e gli ospiti ne approfittano raddoppiando al 26’ con D’Agostino da dentro l’area. Alla mezzora palo di Montalbano su un'uscita indecisa del portiere marsalese. Lo stesso Montalbano si rifà in pieno recupero, al 48’, con un preciso diagonale.

Finisce a reti inviolate infine tra Monreale e Sciacca.

Nell'anticipo di sabato pareggio pirotecnico nel derby palermitano tra Cus Palermo e Parmonval. Gli universitari di Ferrara hanno subito le reti da palle inattive, passando in svantaggio per ben tre volte. Ma non si sono demoralizzati e anzi sono riusciti sempre a riequilibrare il punteggio. La Parmonval, che in settimana aveva cambiato guida tecnica passando dal dimissionario Peppe Rinaudo a Marco Aprile, recrimina perché ha giocato per 72’ minuti circa con un uomo in meno per via dell’espulsione ingenua di Brocco, portiere di riserva del 2004, sostituito poi, quando è arrivato il rosso, da Spanò, che ha solamente un anno in più.

Le reti. All’alba della prima frazione ospiti in vantaggio. Corner di Rappa e incornata vincente di Carioto. Il pareggio Cus arriva da un errato disimpegno dei mondelliani con Ivan Tarantino e Valenti che costringono Brocco, poi espulso, ad atterrare in area Mercanti. Dal dischetto si presenta Compagno per il pari momentaneo. Un minuto dopo Serio riporta i ragazzi di Aprile in vantaggio, spiazzando con una finta Carnevale. Il pari cussino arriva ad inizio ripresa con la torsione di Mercanti su punizione di Bonanno. Al 24’ Tarantino con un rasoterra per il nuovo sorpasso. A fissare il punteggio sul 3-3 ci pensa al 32’ Pensabene.

Risultati

Cus Palermo-Parmonval 3-3; Castellammare-Akragas 3-2; Casteltermini-Enna 0-3; D.O. Marsala-Oratorio S. Ciro 0-3; Monreale-Unitas Sciacca 0-0; Favara-Canicattì 0-0; D.C. Misilmeri-Mazarese 1-1; Mazara-Nissa 0-1

Classifica

Canicattì, Mazarese 17 punti; Akragas, Nissa, Castellammare 16; Oratorio S. Ciro 14; D.C. Misilmeri, Enna 13; Unitas Sciacca, Pro Favara, Mazara 10; Parmonval 7; Casteltermini 5; Cus Palermo 4;
Monreale 3; D.O. Marsala 2

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X