stampa
Dimensione testo

Calcio

Home Sport Calcio Canicattì, un derby che vale la Serie D. Domani prima sfida con il Biancavilla
ECCELLENZA

Canicattì, un derby che vale la Serie D. Domani prima sfida con il Biancavilla

di

L'attesa è quasi terminata. Domani pomeriggio il Canicattì calcio disputerà in trasferta, allo stadio "Orazio Raiti" di Biancavilla, contro la locale formazione la gara di andata della finalissima play-off nazionale di Eccellenza. Solo una squadra siciliana, tra Canicattì e Biancavilla, uscirà vincitrice dalla doppia sfida, quella di domani nel catanese ed il ritorno in casa dei biancorossi, ed accederà alla tanto agognata serie D.

I biancorossi del presidente Angelo Licata sono in finale play off nazionali di Eccellenza ed hanno l'ultima chance per accedere alla serie superiore. Dopo aver battuto, in doppia sfida la vincente degli spareggi della Campania ed eliminato, dunque, il Gladiator, adesso i canicattinesi stanno preparando il derby tutto siciliano nell'ultimo step dell'anno ed incontreranno in finale il Biancavilla.

Nell'altro accoppiamento, infatti il Biancavilla ha sconfitto col punteggio di 2-0 il Reggiomediterranea, ribaltando l'1-0 subito all'andata in terra calabrese.

Grande fair play da parte di Nicola Terranova, l'allenatore del Canicattì. «Il rispetto nel calcio è tutto: significa accettare il verdetto del campo - dice il tecnico - e complimentarsi sempre con gli avversari. Grande merito al mio gruppo di ragazzi che non molla mai nonostante le difficoltà logistiche, per noi il fattore campo non c'è stato. Un plauso al nostro fantastico pubblico che non ha mai smesso di incitarci».

Sulla finale play off di Eccellenza è intervenuto l'allenatore Corrado Mutolo. "Da un lato c'è la certezza di avere una siciliana in più in serie D e questo per il calcio siciliano è un grande risultato. Dall'altra parte - ha detto il tecnico Mutolo - dispiace che due squadre siciliane si debbano incontrare e una delle due verrà eliminata in finale. Il Canicattì corona una grande stagione perché ha allestito una squadra molto competitiva e non è una sorpresa. Hanno una struttura societaria molto importante e il presidente potrebbe sopportare anche le categorie professionistiche. I giocatori sono stati messi nelle migliori condizioni e questo per l'Eccellenza è un lusso. Dall'altra parte c'è il Biancavilla dell'amico Di Gaetano. Hanno fatto un grande campionato e lui ha preso la squadra in corsa. Potevano subire un crollo psicologico dopo aver perso alcuni scontri diretti. I gialloblù hanno meritato la qualificazione e credo che sarà una gran bella finale perché entrambe le squadre hanno molta qualità per la categoria e lavorano bene sotto l'aspetto tecnico-tattico".

La comitiva biancorossa si è allenata, ma con ritmi non particolarmente ossessivi: raduno allo stadio «Saraceno» di Ravanusa, doppia seduta di allenamento, mercoledì e ieri, con una sgambatura e lezione tecnico - tattica. Stamattina la squadra terrà la rifinitura. Domani mattina si parte per Biancavilla. Al seguito della squadra ci saranno circa 500 tifosi che non vorranno perdersi la gara di andata che avrà inizio alle 15,30.

La notizia completa nel Giornale di Sicilia in edicola

© Riproduzione riservata

PERSONE:

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X