DAL GDS IN EDICOLA

Strage di randagi a Licata, avvelenata una cucciolata

di

Esche avvelenate per uccidere i randagi. A Licata, secondo quanto denunciano le volontarie che assistono gli animali, è stata avvelenata una cucciolata di ben otto cagnetti (di cui solo due si sono salvati) ed un cane adulto. Dell'accaduto si stanno occupando i veterinari e le forze dell'ordine.

Le volontarie che hanno scoperto la strage, ed hanno provveduto subito a prestare i primi soccorsi agli animali, hanno infatti denunciato l'accaduto ai carabinieri ed alla polizia.

Si tratta dell'ennesima strage di cani a Licata. Da molti mesi, ormai, periodicamente c'è qualcuno che distribuisce «polpette avvelenate» con le quali uccide questi animali indifesi.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X