stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Agrigento, il web si mobilita per il Palacongressi: «Va riaperto per intitolarlo a Lauretta»

Agrigento, il web si mobilita per il Palacongressi:
«Va riaperto per intitolarlo a Lauretta»

Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. «Riapriamo il Palacongressi e dedichiamolo al professore Lauretta»: è la proposta del giornale web agrigentoierieoggi all'indomani della scomparsa del presidente del centro nazionale Pirandello, che, nelle sale del Palacongressi del Villaggio Mose, per tanti anni, ha adunato migliaia di giovani studenti; arrivati da tutta Italia ad Agrigento per seguire i convegni pirandelliani. Il Palacongressi è chiuso da oltre due anni dopo l'annunciata (ma di fatto mai concretizzatasi) proposta del governatore della Sicilia Rosario Crocetta di inserire questo edificio tra quelli da mettere in vendita per fare cassa. Dopo tale annuncio, l'ex Sindaco di Agrigento, Marco Zambuto, decise che era a quel punto inutile continuare a usare risorse del Comune per tenere aperto il Palacongressi che ha in gestione e così ne decise la chiusura.
Immediate furono allora (eravamo nell'autunno del 2012) le proteste innanzitutto di Enzo Lauretta che aveva chiesto ancora una volta di avere il Palacongressi per l'annuale convegno nazionale di studi pirandelliani, programmato per la prima settimana di dicembre. Lauretta si vide costretto a chiedere ospitalità al Sindaco di Palermo, Orlando, e così per la prima volta il Convegno non si tenne ad Agrigento, nel 2012 ma a Palermo e a Terrasini e l'anno successivo al PalaMoncada di Porto Empedocle. Al Palacongressi si svolgevano anche gli spettacoli del Mandorlo in Fiore, ad esempio, anch'essi dirottati al teatro Pirandello, assai più angusto. La sua chiusura è stata quindi sentita una mutilazione per la città. Il web ha pertanto lanciato una petizione per la sua riapertura (che si può ancora firmare) e per dare al palacongressi il nome di Enzo Lauretta. In pochi giorni diverse decine sono state le adesioni. «Ho partecipato al Convegno pirandelliano dal 1976 sempre entusiasta per gli argomenti trattati e per il modo originale ed efficace di avvicinare i giovani alla cultura dal vivo; intestare il palacongressi, finalmente di nuovo fruibile, a Enzo Lauretta mi sembra doveroso», ha scritto Caterina Modica. "Lauretta-Agrigento e Pirandello. Per chi lo ha conosciuto ed avuto ospite in casa propria sa cosa significava per Enzo il Palacongressi ed Agrigento. Almeno ora abbia il giusto riconoscimento dalla sua terra" commenta Alfredo Traversa. E ancora: «É una iniziativa che può e deve avere attuazione, per ricordare la grande ed intramontabile figura del professor Enzo Lauretta. Svegliati Agrigento!», Alfredo Prado; «ho partecipato da studentessa liceale al convegno pirandelliano e poi come docente per tre anni consecutivi, ed ho avuto il piacere di conoscere meglio Enzo Lauretta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X