stampa
Dimensione testo

Cimitero di Canicattì, pronti circa 800 nuovi loculi Il Comune risparmia: sono prefabbricati

Agrigento, Archivio

CANICATTI'. Si studiano nuove strategie e nuovi metodi per fornire all'utenza servizi migliori ed allo stesso tempo incidere il meno possibile sulla voce uscite delle casse comunali. È quanto sta facendo l'amministrazione comunale in merito ai servizi offerti da una delle strutture più importanti del territorio e cioè il cimitero comunale. Nei giorni scorsi sono stati finalmente ultimati i lavori di ricostruzione delle teorie 8 e 10 che permetteranno di avere a disposizione 392 nuovi loculi ed oltre 400 mini loculi che andranno a dare risposte certe a tutti quei canicattinesi che da tempo si trovano in attesa di poter dare degna sepoltura ai propri cari. Ma il completamento di queste opere, che saranno immediatamente messe in vendita, permette al comune di iniziare a progettare una successiva fase di interventi destinati a cambiare totalmente look al cimitero comunale. Infatti i prossimi lavori di ricostruzione di due nuove teorie, la 12 e la 13, potrebbero essere i primi ad essere effettuati con un nuovo sistema che, a detta degli addetti ai lavori e della stessa amministrazione comunale che ne ha avallato la scelta, garantirà maggiore celerità e minor dispendio economico. A presentare l'idea progettuale è stato l'assessore ai Lavori Pubblici Gaetano Rizzo. "Il progetto partirà non appena il comune incasserà le entrate legate alla vendita dei loculi ultimati nei giorni scorsi, che si aggireranno attorno alle quattrocento mila euro - ha spiegato Rizzo - e permetterà di proseguire in maniera più spedita il processo di ampliamento e di ristrutturazione degli spazi interni del cimitero ed in particolare delle teorie che lo compongono". In particolare si punterà sull'utilizzazione di strutture prefabbricate che permetteranno di effettuare una veloce ed economica esecuzione delle opere rispettando la garanzia di un risultato di pari qualità rispetto ad altre tipologie di interventi. Con l'utilizzo di loculi cimiteriali prefabbricati quindi si supererà la fase della costruzione in loco che riguarderà esclusivamente interventi di carattere secondario, come ad esempio la sistemazione delle fondazioni murarie, accelerando i tempi di ultimazione dei lavori. "Il sistema virtuoso che abbiamo inaugurato con gli i primi interventi di ricostruzione - ha concluso Rizzo - quindi non si fermerà qui ma contiamo di ampliare il nostro impegno per dare all'intero cimitero comunale un nuovo e più funzionale look".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X