stampa
Dimensione testo

Blitz dei vigili ad Agrigento: sequestrati tre pannelli "abusivi"

L’intervento effettuato dagli agenti del nucleo pubblica incolumità, coordinata dal comandante Cosimo Antonica
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Nuovo, importante, colpo della polizia municipale contro il business illegale della pubblicità. Tre i pannelli abusivi che sono stati sequestrati, nel giro di poche ore, dagli agenti del nucleo Pubblica incolumità della polizia locale, che è coordinata dal comandante Cosimo Antonica. I pannelli pubblicitari, installati abusivamente, appartenevano ad una nota ditta. Si tratta dell'ennesima operazione: lo scorso 26 marzo ne erano stati, infatti, sequestrati altri sei.

Il recente blitz è scattato in via Lorenzo Compatti, dove gli agenti hanno sequestrato due pannelli, di lamiera zincata, supportati ognuno da due pilastri in ferro alti circa 5 metri, dalle dimensioni di sei per tre metri. In questi due casi, è stata anche inoltrata una informativa alla Procura per l'ipotesi di reato di abuso edilizio. Un altro pannello pubblicitario, monofacciale, in lamiera zincata, dalle stesse dimensioni, fissato con staffe di ferro sul muro del campo sportivo di via Manzoni è stato sequestrato amministrativamente. Da marzo ad ieri, dunque, gli agenti della polizia locale hanno sequestrato complessivamente otto tabelloni pubblicitari abusivi, di cui sei con rimorchio. I primi sei erano stati individuati in via San Vito; in via Manzoni, sempre nella zona del campo sportivo; in via 25 Aprile all'incrocio con via Imera e due erano stati scovati di fronte al centro commerciale, sempre in via Compatti. In più sono stati scoperti altri sei tabelloni abusivi collocati su rimorchio, posizionato sulla pubblica strada.

I cartelloni pubblicitari abusivi sembrano, dunque, invadere Agrigento. Spuntano come i funghi, all'improvviso. L'obiettivo del succedersi di blitz da parte della Polizia locale è chiaro: ripristinare la legalità stradale e sanzionare il business della pubblicità abusiva. Molto spesso, infatti, i cartelloni pubblicitari abusivi vengono posizionati in luoghi che limitano la visibilità. Rimuovere le installazioni abusive e recuperare l'evasione dell'imposta sui cartelloni pubblicitari e della tassa sull'occupazione delle aree pubbliche sarà però un obiettivo che la Municipale continuerà a perseguire anche durante le prossime settimane e mesi. «Con tale attività di controllo si intende soltanto - ha dichiarato il comandante Antonica - mettere ordine sulle strade della città, affinché qualunque attività imprenditoriale possa esser svolta in modo lecito, nel rispetto delle regole, ricordando a tutti che la sicurezza stradale ed il decoro urbano in una città a vocazione turistica è sicuramente prioritario rispetto ad iniziative lucrose che possono essere autorizzate con le opportune prescrizioni».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X