stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Inchiesta sull’Asp, ieri nuovo sequestro di atti

Inchiesta sull’Asp, ieri nuovo sequestro di atti

Nel mirino la concessione di invalidità civile

AGRIGENTO. Secondo giorno consecutivo di acquisizione di incartamenti, da parte della Digos, all'Asp del viale della Vittoria di Agrigento. Da ieri mattina fino alle 18 circa del pomeriggio, i poliziotti, coordinati dal vice questore aggiunto Carlo Mossuto, hanno continuato a cercare e a sequestrare quei fascicoli ed atti necessari all'inchiesta, l'ennesima, della Procura di Agrigento sulle concessioni di invalidità civile. Nel registro degli indagati sarebbero state già iscritte diverse persone. Forse più di una decina. E si tratterebbe, pare, - anche perché mancano le conferme ufficiali - di funzionari dell'azienda sanitaria provinciale. I poliziotti della Digos, nella giornata di venerdì, non avevano infatti concluso le procedure di acquisizione della grandissima mole di documenti. Si tratterebbe, infatti, di centinaia e centinaia di pratiche. L'inchiesta, coordinata dal sostituto procuratore Andrea Maggioni, dal procuratore aggiunto Ignazio Fonzo e dal procuratore capo Renato Di Natale, ipotizza presunte irregolarità nel riconoscimento e nella concessione dell'invalidità civile a soggetti che, invece, non ne avrebbero avuto alcun diritto. A soggetti che, non è escluso, possano anche aver "scavalcato" altri richiedenti. Ad innescare la nuova attività investigativa - dopo che qualche tempo fa venne archiviata dal gip Alberto Davico quella condotta dal Pm Lucia Brescia - sarebbe stato non uno, ma più esposti arrivati sui tavoli dei magistrati di turno al quinto piano del palazzo di giustizia di via Mazzini. L'attività di acquisizione della documentazione necessaria all'inchiesta dovrebbe essersi conclusa nella giornata di ieri. Gli agenti hanno impiegato molto tempo anche perché non sarebbe stato semplice, fra un mare di incartamenti, riuscire ad individuare quelli ritenuti utili alle indagini. Da domani, a questo punto, i documenti acquisiti verranno analizzati, studiati ed incrociati con le risultanze di altri squarci investigativi e con gli stessi esposti-denuncia.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X