stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Raddoppio stradale Agrigento-Caltanissetta: protestano gli operai

Raddoppio stradale Agrigento-Caltanissetta: protestano gli operai

Fermi da luglio, i lavoratori della «Agrigento società consortile» chiedono i pagamenti degli stipendi arretrati e dei Tfr

AGRIGENTO. Un centinaio di operai della «Agrigento società consortile», affidataria di 15 chilometri di lavori per il raddoppio della statale 640, la Agrigento-Caltanissetta, sta manifestando in contrada Vecchia Nina. a Racalmuto, davanti alla sede del contraente generale,
l'Empedocle; i manifestanti poi si sposteranno in prefettura, ad Agrigento. Gli operai non lavorano la luglio e chiedono i pagamenti degli stipendi arretrati e dei Tfr. «La settimana scorsa - spiegano dalla società - ci hanno mandato anche il recesso dal contratto, non ci vogliono certificare i lavori eseguiti e non vogliono fornire la documentazione per la cassa integrazione straordinaria dei
lavoratori». Il contraente generale continua, intanto, a lavorare per il raddoppio della statale, in maniera autonoma. «Abbiamo chiesto un incontro col prefetto Francesca Ferrandino - concludono i manifestanti - sperando che riesca a sbloccare questa situazione ormai drammatica».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X