stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Valle dei Templi, il Consiglio comunale vuole salvare centinaia di case abusive

Valle dei Templi, il Consiglio comunale vuole salvare centinaia di case abusive

Approvata all’unanimità mozione per restringere i confini del Parco archeologico. Ma è un obiettivo difficile
Agrigento, Archivio

AGRIGENTO. Restringere il perimetro della Valle dei Templi. È quanto prevede la mozione approvata all'unanimità, martedì sera, dal Consiglio comunale di Agrigento. Se fosse possibile, si tradurrebbe nel salvataggio di centinaia di case abusive costruite in quella porzione di Parco archeologico dove vige l’inedificabilità assoluta. La mozione, invece, ha solo un valore politico e difficilmente riuscirà a «smontare» i vincoli imposti da leggi regionali e nazionali.
La mozione approvata – che è stata presentata dal consigliere Gibilaro - chiede, in sostanza, che si torni ai confini individuati nel 1957 e cioè entro i due fiumi che racchiudono i siti della città greca. Il provvedimento riprende un testo presentato alcuni mesi fa dal consigliere ed ex assessore Michele Mallia, che ha una casa abusiva nella zona («Su questo non entro nel merito», dice lui).
Legambiente, col presidente del circolo Claudia Casa, promette battaglia. I particolari sul Giornale di Sicilia in edicola.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X