stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Servizi al poliambulatorio: nasce il «Centro anti-fumo» a Canicattì

Servizi al poliambulatorio: nasce il «Centro anti-fumo» a Canicattì

Grazie alla disponibilità del gruppo di Cardiologi che forniranno continua assistenza
Agrigento, Archivio

CANICATTI'. Altri due importanti risultati sono stati ottenuti dalla nuova gestione del Presidio territoriale di assistenza che è riuscita ad arricchire l'ampia gamma di servizi che il P.T.A. sta cercando di mettere a piena disposizione dell'utenza canicattinese. Dopo l'istituzione del Punto Prelievi, che da qualche settimana con buoni risultati garantisce l'effettuazione di svariate tipologie di analisi del sangue direttamente all'interno della struttura, il PTA si doterà anche di un Centro Antifumo che funzionerà da importante servizio di prevenzione e riabilitazione rivolto a quanti cercano di liberarsi dal vizio del fumo. L'apertura del centro sarà resa possibile grazie alla disponibilità dei Cardiologi in servizio presso il P.T.A. , che forniranno continua assistenza agli interessati, ed alla spinta del Direttore del Distretto Sanitario Ercole Marchica, che ha voluto fortemente l'istituzione del Centro Antifumo a Canicatti. «Il Centro sarà un'interfaccia importante tra medici e fumatori perchè si affronteranno - ha spiegato il Responsabile del P.T.A., Luigi Lalicata - nel corso di sedute ad hoc importanti tematiche relative ai rischi cardio-vascolari ed alle tante conseguenze negative per la salute umana derivanti dal fumo e si cercherà attraverso un lavoro di equipe, che coinvolgerà anche medici di base e specialisti, di motivare i fumatori ad abbandonare il vizio del fumo. Facendo prevenzione si possono anche ridurre i costi futuri legati alle cure necessarie per affrontare i molti problemi causati dal fumo". Altro importante servizio che a breve troverà spazio nei rinnovati locali del vecchio Ospedale Barone Lombardo, in via Micca, sarà quello del 118. Sono terminati infatti i lavori di ristrutturazione di alcuni ambienti posti all'ingresso dell'ex ospedale cittadino che diventeranno il punto di raccordo e di partenza delle ambulanze del 118. " Con il trasferimento del 118 dall'Ospedale Barone Lombardo nei nuovi locali di via Micca - ha sottolineato La Licata - oltre ad avere una maggiore facilità di arrivo dei mezzi di soccorso sul territorio si offrirà agli utenti la percezione di un servizio che è effettivamente radicato nel territorio e che costituirà , grazie anche alla vicina presenza dei medici del Punto di primo intervento, un presidio di grande importanza a tutela della salute dei cittadini».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X