stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Palma, prime surroghe in consiglio: il presidente rinuncia all’indennità

Palma, prime surroghe in consiglio: il presidente rinuncia all’indennità

Matteo Meli e Alessandro Bellanti subentreranno a Salvatore Castronovo e Calogero Spinelli

PALMA DI MONTECHIARO. Mercoledì prossimo a Palma di Montechiaro ci saranno due nuovi consiglieri comunali. Si tratta di primi dei non eletti, nelle rispettive liste in occasione delle amministrative del 2010, che prenderanno il posto dei consiglieri comunali che nei giorni scorsi si sono dimessi. Matteo Meli subentrerà a Salvatore Castronovo, rappresentante de La Destra, che era stato il primo tra i consiglieri comunali a rassegnare il mandato. Alessandro Bellanti, invece, sostituirà Calogero Spinelli. Quest’ultimo, assessore nella giunta del sindaco Rosario Bonfanti, era anche consigliere comunale. Oltre che da componente l’esecutivo si è dimesso anche da consigliere, liberando perciò uno scranno nell’assise. Già oggi si dovrebbe conoscere, infine, il nome di chi surrogherà Rosaria Volpe, consigliere comunale dell’Udc che si è dimessa qualche giorno fa. Il posto della Volpe sarà preso dal primo dei non eletti nell’Udc, salvo che quest’ultimo rinunci ed allora si scorrerà la lista. Le surroghe avranno luogo mercoledì prossimo in quanto per quel giorno sarà convocato (stamani) il consiglio comunale. All’ordine del giorno dell’assise, oltre alle surroghe, ci saranno alcuni debiti fuori bilancio che i consiglieri saranno chiamati a votare per evitare, nel caso il cui l’approvazione saltasse, eventuali azioni giudiziarie nei confronti del Comune. Intanto ieri Angelo Romano, presidente del consiglio comunale, ha annunciato che a partire dal mese in corso rinuncerà all’indennità di carica che gli spetta. Romano ha indirizzato una lettera al segretario generale del Comune con la quale ha reso nota la propria decisione.
Intanto, sul fronte dell’inchiesta della procura della Repubblica di Agrigento su appalti e lottizzazioni dell’Ufficio Tecnico del Comune, domattina gli avvocati Santo Lucia e Francesco Scopelliti, che assistono alcuni degli otto indagati, presenteranno una memoria difensiva al sostituto Luca Sciarretta. Le ipotesi di reato avanzate nei confronti degli indagati, come è noto, sono di associazioni per delinquere, corruzione, abuso d’ufficio e turbata libertà degli incanti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X