stampa
Dimensione testo

Sciacca, niente acqua ai morosi Girgenti: via ai distacchi

Protesta il sindaco che scrive all’Ato
Agrigento, Archivio

SCIACCA. Girgenti Acque riprende i distacchi delle forniture idriche e il sindaco Fabrizio Di Paola torna a fare la voce grossa, chiedendo l'intervento del presidente della Provincia, Eugenio D'Orsi, nella sua qualità di commissario liquidatore dell'Ato Idrico Ag9. Il primo cittadino saccense chiede che D'Orsi si attivi presso la società che gestisce il servizio di distribuzione idrica «affinché si sospendano i distacchi nelle more della convocazione di un incontro in cui affrontare i diversi aspetti del problema alla presenza del gestore, non escluso il ruolo assunto da quest'ultimo in seguito alla vigente normativa che di fatto ha posto in liquidazione lo stesso Ato Idrico». «L'Ato Idrico - afferma Di Paola - recependo quanto da me rappresentato e dopo apposita delibera dell'assemblea dei soci, dava disposizione al gestore di sospendere i distacchi, su cui peraltro questa Amministrazione comunale nutre forti e concreti dubbi sul piano della legittimità procedurale, nelle more di un cda nel quale affrontare la problematica alla presenza di Girgenti Acque. Tale cda, di fatto, non si è mai tenuto e certamente non per colpa del sindaco di Sciacca, sempre pronto a prendervi parte». Secondo i vertici della società che gestisce il servizio, però, i due cda, in cui si sarebbe dovuta discutere la questione sollevata dal primo cittadino saccense, sono andati deserti, cosicché Girgenti Acque, ha avviato la sospensione delle utenze morose, secondo quanto previsto dal contratto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X