stampa
Dimensione testo

Sciacca, Carnevale dal 26 al 28 aprile: edizione primaverile della festa

Il sindaco ha avanzato la proposta durante una riunione della maggioranza convocata per fare il punto sull’attività della giunta

SCIACCA. Si fa strada l’edizione primaverile del carnevale 2013. Il sindaco, Fabrizio Di Paola, ha indicato una data durante la riunione di maggioranza, dal 26 al 28 aprile. Il Comune spenderebbe una somma compresa tra 150 e 200 mila euro. Poi si punta sull'intervento della Regione, ma anche della Provincia, su sponsorizzazioni e lotteria. Tutto ancora da definire. Di certo c'è soltanto il contributo comunale. «Ne stiamo discutendo - afferma il capogruppo del Pdl in consiglio comunale, Gaetano Cognata - però mi pare un buon periodo quello indicato che tiene conto delle richieste dei carristi che manifestano contrarietà verso il periodo estivo e delle scuole che non sono proprio nella parte conclusiva dell’attività».

Il preside del liceo scientifico, Calogero Baldassano, non la pesna alla stessa maniera. «Il carnevale - dice - a mio parere si deve svolgere nel periodo previsto perchè successivamente crea disagi alle scuole. Fine aprile è un periodo di particolare impegno per i ragazzi, sul piano didattico arreca un danno». Non una festa con il solo contributo del Comune sottolinea in una nota il consigliere di Sel Paolo Mandracchia. «Se arrivassero finanziamenti dagli sponsor e/o dai privati la questione assumerebbe connotati e valutazioni ben diverse», aggiunge l’esponente di Sel. La riunione di maggioranza si è incentrata anche su altri temi e il sindaco, ricordando che è stato mantenuto il patto di stabilità, ha aggiunto che i conti sono in ordine e che si sono programmati pagamenti ai fornitori per un milione di euro.

C'è una novità anche per il bilancio di previsione 2013. Di Paola ha chiesto ai dirigenti dei singoli settori un report della situazione entro il 20 gennaio prossimo. L'obiettivo è quello di giungere all'adozione dello strumento finanziario entro i primi mesi dell'anno, febbraio o marzo. Il sindaco ha riferito sui lavori pubblici che nel 2013 saranno avviati o riprenderanno, come il completamento della chiesa della Perriera (2 milioni e 668 mila euro); della Casa albergo per anziani (3 milioni e mezzo); dell'istituto Sant'Anna (un milione e 200 mila). Ed ancora, la realizzazione dell'impianto fotovoltaico del palazzo di giustizia (400 mila euro); le opere in tre scuole, l'elementare Sant'Agostino, la media Scaturro e l'istituto comprensivo Rossi, per un totale di quasi 6 milioni di euro. «La maggioranza - afferma Di Paola - ha riconfermato nella sua interezza sostegno e fiducia all’amministrazione».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X