stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Riqualificazione dello «Stazzone»: al via lavori per due milioni di euro

Riqualificazione dello «Stazzone»: al via lavori per due milioni di euro

Tra gli interventi previsti anche il collegamento con la via Isola Ferdinandea che eviterà «l’imbuto» nella zona

SCIACCA. Una riqualificazione che consentirà anche un prolungamento della scogliera e dunque una maggiore sicurezza per le strutture della zona. E poi il collegamento con la via Isola Ferdinandea che eviterà "l'imbuto" delle auto. In 300 giorni cambierà il volto della località balneare dello Stazzone. I lavori stanno per essere avviati. Pronto il verbale di consegna alla ditta Puma, di Mazara del Vallo, che eseguirà l'opera, finanziata dalla Regione con fondi europei. Si tratta di lavori che prevedono una spesa complessiva di un milione e 820 mila euro. Progettista e direttore dei lavori è l'architetto Toni Bilello. Responsabile del procedimento, per il Comune di Sciacca, l'architetto Cosimo Barone.

L'intervento prevede, anzitutto, l'ampliamento della pedonalizzazione che in pratica collegherà la parte centrale della località balneare a quella dell'ex Mulino cuore dove operano diverse attività commerciali. Nel cuore dello Stazzone, all'altezza del parco giochi, è prevista una zona d'ombra, con ampia tettoia, e un'altra, info-point con servizi igienici, un po' più avanti, in direzione Lido. Quattro varchi saranno creati verso l'arenile, ma non si toccheranno i muretti realizzati qualche anno fa con i cantieri di lavoro. Tra gli altri interventi la prosecuzione della scogliera, sempre in direzione Lido, fino all'ex casello ferroviario. Questo migliorerà le condizioni di sicurezza della zona, aggredita, ormai da tempo, da un'erosione della costa che ha fatto cedere anche parte della strada. Dall'ex casello ferroviario si realizzerà il collegamento con la via Isola Ferdinadea. Le auto che arriveranno allo Stazzone, dunque, non dovranno tornare indietro, ma potranno dirigersi verso la via Lido. "Dopo avere riqualificato le zone del centro storico - dice l'architetto Bilello - ci si è soffermati, giustamente, sulle località balneari e in particolare sullo Stazzone che è tra quelle storiche della città. Grazie al recupero alla balneazione del tratto di spiaggia che avverrà con il pieno funzionamento del Parf ed a questi lavori - aggiunge Bilello - ritengo che lo Stazzone possa tornare in poco tempo quella zona tanto frequentata anche dalle famiglie come era nel passato. Da non sottovalutare - conclude il direttore dei lavori - l'incremento che potranno subire le attività commerciali anche nella parte centrale della località". Il ripristino dell’acciottolato mancato nella piazza già realizzata, dove insiste il parco giochi, invece, non è previsto dai lavori.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X