stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Voli per Lampedusa, disagi per i cittadini con nuovi orari da Palermo

Voli per Lampedusa, disagi per i cittadini con nuovi orari da Palermo

Penalizzano gli abitanti di Lampedusa, soprattutto i malati di tumore costretti ad andare in un ospedale del capoluogo siciliano per la chemioterapia e poi pernottare almeno per due notti, prima di potere fare ritorno sull'isola. È la denuncia fatta di un gruppo di isolani
Agrigento, Archivio

LAMPEDUSA. I nuovi orari dei voli da Lampedusa per Palermo e ritorno penalizzano gli abitanti di Lampedusa, soprattutto i malati di tumore costretti ad andare in un ospedale del capoluogo siciliano per la chemioterapia e poi pernottare almeno per due notti, prima di potere fare ritorno sull'isola. È la denuncia fatta di un gruppo di isolani. «È una situazione difficile annunciata da mesi e mai affrontata seriamente dalle istituzioni, sostiene Antonio Martello, presidente degli albergatori dell'isola. Mentre la cittadinanza di Lampedusa è in stato di agitazione, l'Enac - aggiunge Martello - rischedula il volo in continuità territoriale con gli Atr 72 e varia gli operativi contro ogni logica commerciale e sociale. L'attuale orario, con partenza alle 6:30 da Lampedusa e rientro alle 20:20 da Palermo, rappresentava per gli isolani un'ottima opportunità. Ora è previsto che gli orari cambieranno: partenza da Palermo alle 6:45 e rientro alle 18«. «Anche i collegamenti via mare non stanno funzionando bene - ha affermato Totò Martello, presidente del consorzio dei pescatori - Una settimana di isolamento dovuto al maltempo non ha approvvigionato le nostre due isole. Chiediamo un incontro con il presidente della Regione Crocetta, per potergli spiegare quali sono le nostre esigenze, le nostre frustrazioni che scaturiscono da una cattiva gestione». Lunedì prossimo, intanto, ci sarà un incontro a Roma con il sottosegretario Polillo per trattare la questione relativa alla moratoria fiscale «che speriamo possa risolversi - conclude Martello - pena, il fallimento possibile di molte aziende isolane».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X