stampa
Dimensione testo

Archivio

Home Archivio Favara, riapre l'asilo nido: il Cga ha accolto il ricorso della coop

Favara, riapre l'asilo nido: il Cga ha accolto il ricorso della coop

Dopo l’informativa antimafia. Le tredici maestre impiegate potranno tornare ad occuparsi degli oltre cinquanta bimbi
Agrigento, Archivio

FAVARA. È stata ufficialmente notificata al Comune l'ordinanza del Consiglio di Giustizia Amministrativa con cui è stato accolto il ricorso della cooperativa "Baby Park" di sospendere l'efficacia del provvedimento della giunta municipale con il quale si era risolto il rapporto, in regime di convenzione, per la gestione di uno dei due asili nido comunali. La decisione del Cga cassa quella del Tar che non era stata benevola nei confronti della cooperativa ricorrente assistita dai legali Gaetano Caponnetto, Giovanni Costanza e Guido Corso. Le 13 maestre occupate nel "nido" potranno, quindi, ritornare a lavorare non prima che il Comune revochi la precedente delibera con cui ne aveva sciolto il rapporto.

L'amministrazione comunale, per la verità, non ha agito di sua iniziativa ma a seguito di un'informativa antimafia negativa trasmessa dalla Prefettura di Agrigento. Il caso suscitò notevole scalpore in considerazione del fatto che tutte le socie della cooperativa erano donne, ognuna delle quali con un ruolo ben definito all'interno dell'asilo di via Berlinguer. Nel ricorso presentato al Tar sono intervenute, a sostegno delle maestre, anche 23 mamme. Le 13 socie in tutto questo tempo hanno evitato di fare dichiarazioni tenendo un profilo basso.

Per loro hanno preso posizione i genitori dei bambini che frequentano l'asilo organizzando a fine agosto una sfilata con i bebé in passeggino conclusasi in piazza Cavour con tanto di manifesti inneggianti alla loro onestà.

«Ho già dato disposizione agli uffici - dice il sindaco Rosario Manganella - di preparare gli atti per ristabilire il rapporto con la cooperativa». Ovviamente, il passaggio più impellente è quello di trovare i soldi in un bilancio da cui erano stati espunti i costi del servizio in ragione del contenzioso instauratosi. Nonostante l'asilo nido sia rimasto chiuso da settembre ad oggi, già molte mamme si sono prenotate perché i loro figli possano essere riaccolti. Per regolamento hanno diritto alla riconferma quelli che erano già in forza l'anno scorso e che non abbiano compiuto i tre anni. Età per la quale si aprono le porte della scuola materna statale.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X