TRE ANNI DI LAVORI

Cammarata, completato il restauro dell'organo a canne più antico in Sicilia

Da un paio di giorni, a Cammarata dopo un lungo intervento di restauro, è possibile ammirare quello che viene ritenuto come il più antico organo a canne in Sicilia.

Proprio sabato scorso si è svolto un concerto per presentare questo autentico monumento che esalta la perfezione degli strumenti musicali di un tempo. Si trova all’interno della chiesa Madre di Cammarata.

Il restauro è stato possibile grazie al contributo erogato dall’assessorato regionale ai beni culturali e della CEI sotto l’egida delle Soprintendenze di Palermo ed Agrigento. Nel 2014 l’arciprete pro-tempore Don Mario Albanese sottoscrisse il contratto con la ditta appaltatrice, la «Bottega Organaria» di Giuliano Colletti di Chiusa Sclafani.

L'articolo nell'edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X