EMERGENZA

Niente stipendi per i netturbini di Porto Empedocle: al Comune arrivano 400 mila euro

stipendi porto empedocle, Agrigento, Politica
Ida Carmina, sindaco di Porto Empedocle

Il 98 per cento della città – dopo due giorni di sciopero autorizzato e altrettante giornate di mobilitazione selvaggia da parte dei netturbini - è stata ripulita.

Al Comune sono arrivati – e verranno «dirottati» nelle prossime ore alla «Realmarina» – 500 mila euro dal ministero. S’attendono però ancora i circa 400 mila euro che dovrebbero giungere dalla Regione. Poco meno di un milione di euro che non consentirà, di fatto, di tamponare l’emergenza stipendi.

Perché se, da un lato, ci sono gli operatori ecologici che, reclamando il pagamento di cinque mensilità, si sono fermati e hanno interrotto il servizio di raccolta dei rifiuti, dall’altro lato ci sono i dipendenti comunali che sono già indietro di due stipendi e presto – molto presto – maturerà anche la mensilità di dicembre e la tredicesima.

L’articolo completo nell’edizione di Agrigento del Giornale di Sicilia.

 

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X