INTIMIDAZIONE

Portone in fiamme a Licata, nel mirino un assistente all'Ars

di

LICATA. I carabinieri stanno seguendo la pista «politica» per far luce sull'intimidazione col fuoco subita da un assistente parlamentare del gruppo «Popolari ed autonomisti» dell’Assemblea regionale siciliana.

Nella notte tra domenica e lunedì, le fiamme hanno distrutto il portone dell’abitazione in via Giovanni Amendola a Licata, di Antonio Pira, 41 anni, assunto come «assistente parlamentare all’Ars» lo scorso mese di marzo, dal presidente del gruppo autonomista, Carmelo Pullara, pure lui licatese.

Il fatto si è verificato dopo la mezzanotte in via Amendola. Le fiamme sono divampate davanti al portone di ingresso di uno stabile nel quale abitano tre famiglie, tra cui quella della madre dell’assistente parlamentare.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X