ABUSIVISMO EDILIZIO

Licata, oltre alle ruspe anche le onde divorano i villini

di

LICATA. Mentre il mare avanza, buttando giù le case che al momento della costruzione si trovavano a distanza di circa 200 metri dalla battigia, come accaduto a Licata, sulla spiaggia Ripellino, alla Playa, dove le mareggiate hanno continuato a demolire il muretto di cinta di una abitazione, non si ferma l’azione delle ruspe ingaggiate dal Comune per abbattere quei manufatti realizzati senza licenza edilizia, nella fascia con vincolo ad inedificabilità assoluta. Gli operai sono di nuovo impegnati nei lavori di abbattimento degli immobili giudicati abusivi con sentenza definitiva.

L’impresa edile, la Costruendo di Messina, sta demolendo un’altra delle villette edificate vicino al mare. Il dirigente del dipartimento Lavori pubblici ed urbanistica, Vincenzo Ortega ha già firmato tre nuovi atti di immissione in possesso di altrettanti villini che si trovano alla Playa, al Pisciotto ed a Torre di Gaffe

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X