SANITA'

Danni cerebrali dopo nascita, Asp di Agrigento condannata a pagare 865 mila euro

CANICATTI'. L’Asp (Azienda sanitaria provinciale) di Agrigento è stata condannata dal giudice monocratico civile a pagare un risarcimento danni di 865mila euro, più spese legali, e al bambino, vittima del presunto caso di malasanità, un vitalizio di 677 euro al mese a decorrere dall’agosto 2023, quando compirà 18 anni divenendo così maggiorenne.

La sentenza di primo grado si riferisce a quanto accaduto nell’agosto 2005 nel reparto di Ostetricia e Ginecologia dell’ospedale civile «Barone Lombardo» di Canicattì (Ag), dove venne alla luce il bambino, che oggi ha dodici anni, che durante la nascita riportò danni cerebrali gravi ed irreversibili a causa di una «condotta negligente e poco prudente dei medici del reparto».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X