CARABINIERI

Sbarco a Punta Bianca, migranti si dileguano nel nulla: scattano le ricerche

AGRIGENTO. La «tregua» - perché imbarcazioni non ne sono state più trovate - è durata una decina di giorni. All'alba di ieri, però, a Punta Bianca, fra Porto Empedocle e Realmonte, s'è registrato un nuovo - l'ennesimo - sbarco «fantasma».

Erano le sei circa quando qualcuno, residente a Punta Bianca, lanciava l'Sos. Aveva visto dei migranti. Subito si è messa in moto una “macchina” già, purtroppo, collaudata. I carabinieri delle stazioni di Porto Empedocle e Realmonte, ma anche quelli di Agrigento, sono stati tutti convogliati nella zona. Ed a Punta Bianca è stata rinvenuta una «carretta del mare».

Si tratta di un sette metri, con motore fuori bordo. Un natante che è stato abbandonato a circa 40 metri dalla spiaggia. I migranti - non è chiaro quanti effettivamente fossero, ma certamente diverse decine - sono riusciti, però, nel frattempo, a dileguarsi. Quasi come in un copione già scritto, il gruppo di extracomunitari è riuscito, fuggendo a gambe levate, a far perdere le proprie tracce.

I carabinieri hanno letteralmente rastrellato l'intero territorio circostante, ma dei profughi non è saltato fuori alcun indizio. Ancora una volta, si sono dileguati, persi nel nulla.

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X