STATALE 640

Agrigento-Caltanissetta, ok primo lotto
Delrio: entro due anni tutta aperta

di

AGRIGENTO. Sono passati 8 anni dalla posa della prima pietra e con 3 anni di ritardo è stata inaugurata questa mattina la statale 640 Agrigento-Caltanissetta. Presenti, tra gli altri, al taglio del nastro nella piazzola dell'area di servizio, il ministro delle Infrastrutture, Graziano Delrio, quello degli Esteri, Angelino Alfano, il presidente nazionale dell'Anas, Gianni Vittorio Armani, l'assessore regionale alle Infrastrutture, Giovanni Pistorio, ed il sindaco di Agrigento, Lillo Firetto.

"Dedico questa apertura ai familiari delle vittime della strada, oggi è un giorno importante - ha dichiarato Alfano -. Mi è capitata la fortuna di partecipare alla posa della prima pietra e di partecipare oggi alla posa, virtualmente, dell'ultima pietra. È il compimento di un grande lavoro collettivo. Sono molto affezionato a quest'opera, una delle cose a cui più tengo da quando sono in politica".

Il ministro delle Infrastrutture Delrio, nel corso dell'inaugurazione, ha annunciato: "Il secondo pezzo (da Canicattì a Caltanissetta) aprirà entro il marzo del 2019. Con questa nuova opera non si permette soltanto ai camion ed alle famiglie di viaggiare meglio, ma si ricostruisce fiducia. Oggi stiamo diffondendo fiducia in questa terra. Quando c'è un successo, è un successo di tutti. In questo caso il successo è dell'Anas, degli operai, degli ingegneri e della politica buona - ha aggiunto il ministro - . Esiste una politica buona ed anche questo può dare fiducia".

"Oggi è un giorno importante - ha ribadito il presidente dell'Anas Gianni Vittorio Armani - perche inaugura un'opera per tanto tempo inseguita. Inaugurato 31 chilometri, un pezzo significativo da Agrigento verso Caltanissetta per connettere con l'autostrada. La strada originariamente era insicura. Venti minuti in meno per 31 chilometri aiuterà anche l'economia. Hanno lavorato 405 imprese e oltre 5 mila persone quasi la metà siciliane - ha proseguito Armani - . Una grande opportunità di lavoro. Tante le persone da ricordare, ma una in particolare che è mancata in questi giorni, Salvatore Scannella. Una persona che aveva una enorme passione per il volo, ma che purtroppo è venuta a mancare".

Intervenuto anche l'assessore Pistorio che ha annunciato: "Non sarà l'unica giornata importante. Questa inaugurazione è il segnale della collaborazione fra Regione ed Anas. Non era così qualche anno fa. Non è vero che in Sicilia le cose non funzionano. Entro il 2019 completeremo la Agrigento-Caltanissetta - prosegue l'assessore -. È stato finanziato il primo tronco della Palermo-Agrigento fino a Bolognetta. Stiamo concludendo il passante ferroviario di Palermo che collegherà l'aeroporto con Palermo, fino a Cefalù. Giovedì, inauguriamo altre stazioni di metropolitana di Catania. C'è un programma che cerca di colmare il divario infrastrutturale. E per farlo occorre grande sinergia fra Governo regionale e nazionale”.

Presentato anche il programma di valorizzazione della “Strada degli Scrittori” promosso dal Consorzio distretto turistico Valle dei Templi e sostenuto da Anas, anche con la predisposizione di una cartellonistica turistica creata ad hoc. Un primo cartello, già posizionato nei pressi della località “San Pietro” del comune di Agrigento, preannuncia agli automobilisti l’ingresso in una strada che unisce cultura e turismo percorrendo i luoghi di Luigi Pirandello, Leonardo Sciascia, Andrea Camilleri, Giuseppe Tomasi di Lampedusa, Antonio Russello, Pier Maria Rosso di San Secondo, da Racalmuto a Porto Empedocle, passando per Favara e Agrigento fino a Caltanissetta. Tutti gli svincoli interessati saranno dotati di segnali stradali turistici per individuare le tappe fondamentali del percorso della “Strada degli Scrittori”.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Correlati

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X