IL CASO

Troppi furti nelle villette, a Sciacca la polizia privata

di

SCIACCA. Quindici famiglie che risiedono in contrada Fontana Calda hanno deciso di finanziare il servizio di vigilanza notturna della zona, affidato a un’agenzia. Impiegano 30 euro al mese per ogni nucleo familiare e garantiscono il passaggio di vigilantes armati durante la notte.

Il comitato, con il presidente, Accursio Piro, insorge per la situazione che si è venuta a determinare nella zona che è stata teatro, a marzo del 2015, di una rapina in villa con una giovane coppia di coniugi sequestrata, legata e costretta a consegnare 500 euro e un televisore.

Da due anni in questa zona aspettano un impianto di videosorveglianza che loro vogliono contribuire a finanziare. «Abbiamo cercato con il Comune di trovare una soluzione operativa con un impianto di videosorveglianza – dice il presidente, Accursio Piro – e c’è una nostra somma, di 5 mila euro, disponibile. Da due anni attendiamo una risposta dal Comune per la tranquillità delle nostre famiglie.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

 

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE

TAG: ,

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X