RIFIUTI

Porto Empedocle, rubati i contenitori per la differenziata

PORTO EMPEDOCLE. Rubati a Porto Empedocle, decine di contenitori in plastica con cui i cittadini effettuano la differenziata ormai dallo scorso 16 gennaio. Furti che mettono in difficoltà gli utenti che li avevano ritirati a proprio nome con tanto di microchip e che adesso dovranno ricomprarli al loro spese.

«I furti - come spiegano le ditte Iseda, Icos ed Ecoin – si verificano ormai da qualche notte, e riguardano i cosiddetti mastelli che gli utenti hanno ritirato in maniera assolutamente gratuita presso gli uffici messi a disposizione della cittadinanza. In sostanza, ignoti delinquenti, approfittando delle ore notturne in cui i contenitori devono essere lasciati fuori dai cancelli o dalle abitazioni degli empedoclini, si impossessano dei mastelli stessi, spesso lasciando la spazzatura a terra».

Si tratta di contenitori muniti di microchip che non possono essere sostituiti perchè intestati personalmente a singoli cittadini/utenti che dovranno a questo punto acquistarli a spese loro, così come prevede il capitolato d'appalto del servizio del progetto dell'Aro Vigata – Scala dei Turchi “Da stasera uscite separati”.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook