ISTRUZIONE

Sciacca, scuole al freddo: i genitori insorgono

di

SCIACCA. Non sono entrati in classe, ieri, a Sciacca, gli alunni delle scuole elementari e materna «Fazello» e «Loreto». Circa 400 ragazzi sono stati trattenuti a casa dai genitori stanchi di aspettare l’attivazione di un impianto di riscaldamento che viene rimandata di giorno in giorno. Al «Fazello» bisognava attendere il gasolio, mentre alla scuola «Loreto» hanno lavorato, ieri, per tutta la giornata, i tecnici per riparare la caldaia e l’impianto adesso funziona.

La protesta dei genitori è stata decisa e, addirittura, c’è chi, come Enzo Leone, papà di un alunno che frequenta il «Fazello», è pronto a lanciare l’iniziativa «a scuola con la coperta». Il papà dice: «Se il Comune non riesce a risolvere il problema non resta altro da fare che dare a ognuno dei nostri ragazzi una coperta per fare in modo che in classe non soffrano il freddo».

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X