COMUNE

Canicattì, 140 mila euro per saldare i debiti con la banca

di

CANICATTI'. L’amministrazione comunale costretta a mettere mano al portafoglio per far fronte agli oneri derivanti dai debiti contratti verso l’istituto di credito che gestisce la tesoreria comunale e concede all’ente l’anticipazione di cassa.

Liquidità cioè che manca e che serve per far fronte alle spese correnti; su tutte stipendi per il personale ed il pagamento di fornitori di beni e servizi come energia elettrica, gas e carburante.

E’ di questi giorni l’impegno di spesa di 140 mila euro e la successiva liquidazione per far fronte alle spettanze dovute all’Unicredit per il terzo trimestre relativamente proprio alle anticipazioni di cassa concesse.

DAL GIORNALE DI SICILIA IN EDICOLA. PER LEGGERE TUTTO ACQUISTA L'EDIZIONE DI AGRIGENTO DEL QUOTIDIANO O SCARICA LA VERSIONE DIGITALE

© Riproduzione riservata

Scopri di più nell’edizione digitale

Dal Giornale di Sicilia in edicola. Per leggere tutto acquista il quotidiano o scarica la versione digitale

LEGGI L’EDIZIONE DIGITALE
* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook